Barry McGuire: Eve of Destruction 1965 GRAFFITIVINCENT

Nella prima settimana del suo rilascio, il singolo debuttò alla posizione numero 103 della Billboard Hot 100. Il 12 agosto la Dunhill Records pubblicò l’album di Barry McGuire Eve of Destruction. Il disco raggiunse al suo massimo la trentasettesima posizione degli album più venduti il 25 settembre, ma ebbe il merito di far balzare il singolo alla posizione numero uno. In seguito McGuire non riuscirà mai più ad entrare nella top 40 della Billboard Hot 100.

La canzone era stata inizialmente presentata dal gruppo The Byrds come un potenziale singolo per Bob Dylan, ma l’idea fu respinta. I The Turtles, un altro gruppo che spesso registrava brani scartati dei The Byrds ne registrarono una versione, che venne rilasciata come traccia di un album, poco prima della versione di McGuire. Solo nel 1970 la versione dei The Turtles raggiunse la posizione numero 100 della Billboard Hot 100

Eve of Destruction (La vigilia della distruzione) è una canzone di protesta, scritta da P.F. Sloan nel 1965.

Numerosi artisti l’hanno registrata, ma la versione più conosciuta è quella di Barry McGuire. Questa versione fu registrtata fra il 12 ed il 15 luglio 1965 a Los Angeles, e pubblicata dalla Dunhill Records. La versione che fu pubblicata sul singolo era stata pensata come un demo di prova, e non una versione definitiva. Ma prima che si potesse registrare di nuovo il brano, il demo arrivò nelle mani di un DJ, che comincò a suonarla, rendendola popolare.[1] Visto il successo immediato di quel brano “provvisorio”, McGuire non registrò un’altra versione della canzone.

Barry McGuire: Eve of Destruction 1965 GRAFFITIVINCENTultima modifica: 2009-01-26T11:30:42+01:00da vincentgraffiti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento